Progetto Regione Veneto POR FESR
Furlan Costruzioni

Un moltiplicatore di opportunità. Da non lasciarsi sfuggire.

Evoluzione Casa Zero

POR FESR 2014-2020 Regione Veneto - Azione 1.1.1 Sostegno a progetti di ricerca alle imprese che prevedono l'impiego di ricercatori (dottori di ricerca e laureati magistrali con profili tecnico-scientifici) presso le imprese stesse - Dgr n. 1581 del 10 ottobre 2016

Parte FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014 - 2020

ASSE 1 AZIONE 1.1.1

DESCRIZIONE PROGETTUALE: L'obiettivo generale del progetto è la definizione di un modello matematico dedicato che ha come output la configurazione impiantistica che permette di massimizzare la quota di energia prodotta ed autoconsumata. A tal fine verranno definite una gamma di utenze tipo in base a nucleo familiare e metri quadrati di appartamento, per ciascuna di esse si definirà uno standard di consumi e gestione dei carichi.

Un monitoraggio dei consumi di un campione di utenze tipo permetterà di individuare empiricamente la migliore configurazione per ciascuna di esse. I dati raccolti in fase di monitoraggio permetteranno di modellare il comportamento tipo per ogni utenza e quindi la più idonea configurazione impiantistica al variare dei dati di input.

Output del modello saranno: potenza fotovoltaica installata, dimensione del parco batterie, grado di automazione domotica. Dall'obiettivo generale sopra esposto ne derivano altri più specifici di seguito descritti: essere in grado di fornire alla clientela dati precisi, certi e supportati da misurazioni effettuate che trovano riscontro nella realtà; dare risalto ai risultati di progetto attraverso riviste specialistiche, mezzi stampa, video di modo da arrivare ad un'ampia ed elevata disseminazione dei risultati della ricerca, avendone anche un notevole ritorno di immagine con ricadute sul mercato di riferimento; essere presenti sul mercato con un prodotto ancora più avanzato rispetto a quello attuale e alla concorrenza, di modo da continuare ad avere una posizione dominante grazie ad un vantaggio competitivo che risulta costantemente difeso.

Il progetto di sviluppo sperimentale che Furlan Abitare intende porre in atto consta principalmente in 6 pacchetti di lavoro (WP).

Dal punto di vista temporale e delle attività previste è possibile andare a identificare il seguente schema di lavoro:

WP1 gestione del progetto (12mesi): durante tutto il progetto sarà portata avanti un'attività di coordinamento e di comunicazione attraverso il lavoro dello staff tecnico (responsabile tecnico, ricercatore, consulenti esterni tecnici) ed amministrativo. Sono previste riunioni periodiche per constatare il corretto andamento delle attività e dell'avanzamento della spesa che sarà oggetto di rendicontazione. Si procederà inoltre all'organizzazione della parte di comunicazione.

WP2 definizione specifiche di massima(0,5mese): l’attività prevede la definizione degli obiettivi generali e specifici del progetto e delle attività da condurre per raggiungerli. In questo pacchetto di lavoro saranno fissate le relative scadenze temporali da rispettare al fine di presentare i relativi output

WP3 definizione stato dell’arte(0,5mese): sulla produzione degli ultimi 5anni viene condotta un’analisi statistica relativa a: tipologia delle unità immobiliari, tipologia di nucleo familiare per unità immobiliare, consumo energetico per ciascuna unità immobiliare già realizzata, produzione di energia da fonte rinnovabile, quota di energia autoconsumata rispetto alla prodotta; sarà infine individuata una definizione di profili di consumo standard per ciascuna tipologia di unità

WP4 monitoraggio dell'efficienza delle soluzioni(9mesi): l'attività prevede l'individuazione di un campione statisticamente significativo di unità immobiliari in linea con i profili standard definiti nel WP3 in cui verranno installati i nuovi sistemi impiantistici; questi saranno sottoposti a continuo monitoraggio di: consumi energetici, produzione di energia rinnovabile, quota di autoconsumo, quota di energia immessa in rete; ogni nucleo familiare sarà dotato, per un lasso di tempo adeguato, di una particolare soluzione impiantistica individuata come potenzialmente idonea. Si procederà quindi alla valutazione delle precedenti individuazioni tecnologiche idonee al raggiungimento dell'obiettivo (0,5mese) e si procederà al riscontro se la scelta è stata corretta. In questo WP, quindi è previsto che vengano individuate le tecnologie disponibili più idonee agli obiettivi che si intendo raggiungere, e che, per esse, vengano eventualmente proposti interventi migliorativi

WP5 definizione del modello matematico (2mesi): i dati raccolti nella fase di monitoraggio verranno elaborati al fine di produrre un modello matematico dedicato alla progettazione del sistema impiantistico integrato che, in relazione alla tipologia di utenze, proponga la migliore soluzione impiantistica

WP6 diffusione dei risultati (1,5mese): nella parte finale di progetto ampia diffusione dei risultati attraverso pubblicazioni in riviste di settore, web, TV, social network.

SPESA AMMISSIBILE: 57.100,00 €

SOSTEGNO POR FESR 2014-2020: 28.550,00 €